Come ridefinire i contorni del viso in modo naturale

Il cedimento dei tessuti dell’ovale del viso è un processo fisiologico che accompagna l’invecchiamento: dopo i 30 anni è naturale che la produzione di collagene, la proteina che mantiene tonica la pelle, diminuisca. Esistono molti metodi di natura chirurgica che funzionano ottimamente per tonificare la pelle, ma molto pochi che non richiedono il chirurgo.

Cerchiamo di elencare i principali metodi naturali per ridefinire i contorni del viso!

Il massaggio

Se la gravità lavora spingendo verso il basso i contorni del visto, un massaggio effettuato verso l’alto potrebbe ritardare il naturale cedimento dei tessuti. Stendi la crema viso due volte al giorno su viso, collo e petto, dopo aver deterso la pelle. Massaggiala spingendo con i polpastrelli:

  • Dal centro del collo verso la nuca
  • Dalla punta del mento verso i lobi delle orecchie per la mandibola
  • Dalla mandibola verso le gote per le guance

L’aiuto dei massaggiatori

Da anni esistono in commercio massaggiatori per il viso pensati per stendere la crema in profondità. Sono di solito costruiti con due sfere rotanti o dei rulli in metallo, che con la loro bassa temperatura riducono il gonfiore e aiutano il drenaggio dei liquidi in eccesso. Questi strumenti possono essere d’aiuto, insieme ad una crema nutriente, per massaggiare più a fondo il prodotto e farlo penetrare ben bene nell’epidermide.

Oli vegetali: funzionano?

Le sostanze oleose, che siano vegetali o sintetiche, creano una “pellicola” sulla pelle che evita l’evaporazione dell’acqua in essa contenuta e dunque contrastano la secchezza e la disidratazione. Sotto questo strato filmogeno va applicata una crema o un siero a base di sostanze che invece apportano acqua, come l’acido ialuronico. L’acqua apportata da questa molecola verrà poi intrappolata nella pelle con la sostanza oleosa.

Dunque, non sono gli oli in quanto tali ad idratare o a prevenire la comparsa delle rughe o dei cedimenti dell’ovale: sono ovviamente utilizzabili in caso di pelle secca o se la sensazione che lasciano è gradevole, ma non devono essere trattati come metodi curativi.

L’unica soluzione è la chirurgia?

Ci duole un po’ ammetterlo ma la risposta è sì: l’unico modo di rimodellare i contorni del viso è l’intervento dl chirurgo. Esistono molte tecniche per farlo, da quelle invasive come il lifting a quelle meno invasive come le iniezioni di acido ialuronico a basso peso molecolare, fino ai trattamenti con radiofrequenza.

Se sceglierai questa strategia devi sapere però che ogni intervento di medicina estetica comporta rischi ed effetti collaterali: valuta bene insieme al tuo medico le possibilità e decidi in coscienza, riflettendo attentamente sui risvolti per la tua salute in seguito a questo genere di trattamento!

Inoltre, non dimenticare che la loro riuscita è quasi in ogni caso collegata all’abilità del chirurgo: più sarà esperto e competente, maggiori saranno le possibilità di riuscita dell’intervento, anche a lungo termine. Quando si parla di potenziali rischi per la salute, non cercare di risparmiare tempo o denaro!