dermopigmentazione-mammaria
Benessere

Dermopigmentazione areola mammaria: quali sono i tempi di guarigione?

La dermopigmentazione areola mammaria è una tecnica che ha il compito di sanare la pelle e dare un incentivo in più al proprio spirito, soprattutto in ambito estetico. Ma come funziona e quali sono i tempi di guarigione?

Che cos’è la dermopigmentazione areola mammaria?

Quando si parla di dermopigmentazione areola mammaria ci si riferisce ad un trattamento paramedicale che viene svolto da figure altamente professionali che operano insieme ai medici. Si usa una tecnica in 3D innovativa e tecnologicamente avanzata che permette di andare a disegnare – come un tatuaggio – ripristinando la pelle della zona compromessa, riportando la sua estetica al naturale e in maniera totalmente armonica.

Questo trattamento richiede l’utilizzo del dermografo ad aghi sterili che si posano sulla zona di interesse creando un disegno – scelto in precedenza tra paziente e professionista del settore – per poi andare a pigmentare con il colore naturale riformando lo strato mancante o compromesso. Gli aghi più utilizzati in questo ambito sono inorganici, adatti a tutti i soggetti e non provocano allergie essendo atossici e non irritanti.

Il dermopigmentatore non è un tatuatore ed è in grado di svolgere questo mestiere in maniera diretta e professionale, avvalendosi di una equipe medica preparata multidiscipliare così da poter risolvere ogni dubbio o problematica che dovesse emergere.

È bene evidenziare che non sarà solo importante il fattore e risultato finale estetico, bensì tutta la parte precedenza di preparazione, igiene, professionalità in uno studio specializzato e certificato per questo trattamento.

Quali sono i tempi di guarigione?

Prima di sottoporsi a questo trattamento, chiedere consiglio al proprio medico curante soprattutto nel caso di terapia oncologica. Il dermopigmentatore dovrà essere a conoscenza di tutte le possibili patologie, allergie e assunzione dei farmaci con possibili effetti collaterali sulla pelle in merito al processo di guarigione.

Il soggetto che si sottopone a questo trattamento dovrà essere informato in merito al protocollo operativo, attrezzature che vengono utilizzate, metodo di igiene e formazione del professionista che viene scelto per il trattamento stesso.

Per quanto riguarda la seduta e la guarigione si procede in linea generale in questo modo:

  • Il trattamento viene eseguito in anestesia locale
  • La durata del trattamento è di 90 minuti al massimo e non si dovrà restare in clinica, bensì tornare a casa
  • Dopo un mese il medico valuterà lo stato e soprattutto se sarà necessaria una seconda seduta

La guarigione dipende anche da soggetto a soggetto, tipologia di pelle e soprattutto se si seguono tutte le indicazioni che per la guarigione che vengono rilasciate dal dermopigmentista al termine del trattamento.

Potrebbe piacerti...