Benessere

Il Tè verde per una vita sana ed efficente

Il tè verde è la seconda bevanda più consumata al mondo. Questo elisir di lunga vita dalle proprietà toniche, drenanti, dimagranti, anti-tumorali, antinfiammatorie ed antiossidanti, contrasta l’invecchiamento cellulare, prevenendo le malattie neuro degenerative e cardiovascolari, previene la caduta dei capelli e mantiene costanti i valori pressori del sangue. Conosciamolo meglio.

Cos’è il tè verde: origini e proprietà organolettiche

Il tè verde si ottiene dall’infusione delle foglie della Camellia Sinensis, una pianta appartenente alla famiglia delle Teacee, caratterizzata da fiori bianchi e foglie di colore verde lucente. Originario della parte più continentale del Sud e del Sudest Asiatico, oggi il tè verde viene coltivato in tutto il mondo con una maggiore incidenza nelle aree con clima tropicale e subtropicale. Il mercato offre svariate tipologie di tè (bianco, nero, oolong o azzurro) che si differiscono da quello verde solo per il processo di lavorazione delle foglie.

Questa varietà può essere considerata la bevanda della salute; i benefici del tè verde sono ampiamente riconosciuti e contribuiscono al benessere totale dell’organismo.

  • Polifenoli. Le elevate concentrazioni di epigallocatechina-gallato (ECGC) amplificano l’azione drenante, antiossidante ed anti-tumorale prevenendo il cancro alla pelle, al fegato, alla prostata, al seno, al pancreas e al colon. Inoltre, i polifenoli contribuiscono a contrastare lo sviluppo di malattie cardiovascolari nonché di quelle neurovegetative come l’Alzheimer e il Morbo di Parkinson.
  • Xantine. Caffeina, teobromina e teofillina svolgono un’azione ipoglicemizzante e stimolante del metabolismo. Riducono l’assorbimento degli zuccheri nel sangue con effetti benefici sul diabete di tipo 2.
  • L-Teanina. L’amminoacido contenuto esclusivamente nel tè verde, a differenza della caffeina, contrasta le proprietà eccitanti della bevanda esercitando un effetto neuro-protettivo.

Dall’azione drenante, è utile per perdere peso e per depurare l’organismo da scorie e tossine, previene la caduta dei capelli, migliora l’aspetto della pelle rendendola visibilmente più tonica e giovane. Ha azione benefica nella salute dei denti. L’elevata concentrazione di fluoro, infatti, previene la formazione della carie.

Il tè verde è inoltre ricco di sali minerali (tra cui ferro, magnesio, potassio, sodio, zinco) e vitamine, in particolar modo del gruppo B e C.

Come preparare una tisana di tè verde

Preparare un’ottima tisana di tè verde è un’arte di cui i cinesi sono dei maestri. Dal sapore forte ed intenso, si consiglia di non lasciare troppo in infusione le foglie o il filtro. La temperatura ottimale dell’acqua deve essere pari a 85°, per evitare di distruggere i principi attivi. Nel caso delle foglie, lasciare in infusione 2 cucchiaini da caffè per un tempo relativamente breve di 1-2 minuti. Eccedendo con le tempistiche la bevanda assumerà un sapore tanninico, quasi metallico. Il tè verde in filtri richiede tempi di infusione leggermente più lunghi pari a circa 4-5 minuti. Al termine, è sufficiente filtrare e bere.

Per dolcificare è opportuno utilizzare del miele o la stevia, mentre per migliorare il sapore del tè verde è possibile aggiungere qualche goccia di limone, preferibilmente biologico, che contribuisce ad eliminare le scorie acide e ingrassanti. Nonostante il contenuto di caffeina sia inferiore a quello del caffè espresso, si consiglia di evitare di assumere la bevanda nelle ore tarde del pomeriggio o poco prima di andare a dormire. Purché sia di buona qualità, è possibile bere dalle 3 alle 6 tazze di tè verde al giorno.

Approfondimento: il tè, in generale, in Cina viene consumato con una particolare cerimonia, la cerimonia Gong fu Cha, molto particolare.

Tè verde nella medicina cinese

Da millenni la medicina cinese impiega il tè verde per la prevenzione e la cura di svariati disturbi come il mal di testa, i problemi di digestione e di regolarità intestinale. Pare infatti che la bevanda consumata durante i pasti favorisca la proliferazione della flora batterica, provvedendo anche a proteggere il fegato, stimolandone il corretto funzionamento.

L’azione che il tè svolge sull’organo è di grande importanza perché in esso risiedono e si formano degli enzimi utili per difendere il corpo dai danni dei radicali liberi e dallo stress ossidativo. Secondo la medicina orientale il tè verde è utile anche per rigenerare l’energia fisica e per allungare le aspettative di vita.

I cinesi sono soliti abbinare la bevanda con le proprietà di altre piante per intensificarne gli effetti benefici:

  • Con i fiori di crisantemo cinese. Ha azione calmante e rinfrescante. È ideale per ridurre gli stati d’ansia, il nervosismo, l’ipertensione, le cefalee e le vertigini.
  • Alla menta. Ha effetto calmante e liberatorio. Migliora l’umore e risolve i problemi legati agli occhi e alla testa.
  • Con bacche di goji. Migliora la circolazione sanguigna.
  • Con sesamo nero (leggermente abbrustolito). Contrasta i radicali liberi, protegge pelle e i tessuti e rafforza il sistema immunitario, prevenendo le malattie stagionali.
  • Ai frutti di biancospino. Aumenta le capacità digestive dell’intestino, prevenendo la stasi dei cibi. Svolge un’interessante azione protettiva del cuore e delle arterie.
  • Con scorza di mandarino. Oltre a stimolare il sistema digerente, contribuisce a sciogliere il catarro a seguito di malattie da raffreddamento.
  • Con zenzero fresco. Migliora il metabolismo, stimola la digestione ed ha potere rinfrescante.

Altri usi del tè verde

Il tè verde può essere impiegato anche nel quotidiano, un po’ come accade per i fondi del caffè. Dopo l’uso, prima di gettare i filtri o le foglie, è bene sapere che sono utili sia in casa che per la salute e la bellezza personale.

  • Assorbe l’umidità in casa: Dopo aver lasciato asciugare all’aria le foglie già usate, inserirle in una ciotola o in un bicchiere da posizionare nelle aree dell’abitazione particolarmente umide. Poste in armadio o nella dispensa fungono da deumidificatore naturale.
  • Calmante per occhi arrossati: Le bustine del tè verde, ben asciutte e fredde, sono perfette per alleviare le irritazioni ed i fastidi dati dagli occhi arrossati. In alternativa, è possibile utilizzare le foglie sfuse per la preparazione di un infuso piuttosto leggero da applicare sulla parte interessata, utilizzando una garza sterile.
  • Dentifricio naturale: Le foglie asciutte e tritate finemente mescolate a del caolino, ovvero un’argilla bianca reperibile nelle migliori erboristerie, si trasformano in un’ottima pasta dentifricia, perfetta per ridurre episodi di alitosi e proteggere i denti dalla carie.
  • Acne: le foglie secche strofinate direttamente su punti neri e comedoni contribuiscono a liberare i pori dalle impurità e a ridurre le infiammazioni.

Il tè verde è una grande risorsa e potente alleato di corpo e mente.

Potrebbe piacerti...