Beauty

Laminazione delle ciglia: 13 errori da evitare

La laminazione delle ciglia sta diffondendosi sempre di più tra coloro che vogliono avere uno sguardo profondo e seducente.

Un occhio ben delineato da ciglia lunghe e curvate rende uno sguardo davvero bello e magnetico. Arriva, quindi, la laminazione ciglia: una novità o un ritorno di moda?

La laminazione ciglia non è altro che il ritorno della vecchia permanente e tintura alle ciglia, che consente di avere ciglia curvate e dal colorito più intenso.

La differenza sta nei prodotti utilizzati, che si trasformano in prodotti ricchi di acido ialuronico, pantenolo e cheratina, che rinvigoriscono le ciglia durante il trattamento.

Per comprendere più nel dettaglio questo trattamento, abbiamo chiesto un parere a Fernando Melileo.

Purtroppo, oggi ci si affida sempre di più a corsi molto economici, tutorial e finti master: ciò porta gli allievi ad essere sempre più disorientati e poco formati.

Infatti, questo trattamento nasconde innumerevoli problemi, che si possono riscontrare se non si è ben preparati.

Uno tra gli errori più comuni che si commettono è dare alle ciglia di un occhio una curvatura diversa da quella data alle ciglia dell’altro. Questo può essere causato da diversi fattori:

  • Scadenza del prodotto: si deve sempre prendere in considerazione il period after opening o PAO, ossia un simbolo grafico inserito sui cosmetici, che deve essere inteso in funzione di un rischio sanitario derivante dall’uso del prodotto e non dalla performance tecnica del prodotto. Esso è definito, infatti, come “il tempo in cui il prodotto, una volta aperto, può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore”. Il consiglio è di indicare sempre la data di apertura del Kit, per fugare qualsiasi dubbio ed avere prodotti sempre al meglio delle loro prestazioni. In caso di dubbio, gettate via la bustina aperta e priva di data;
  • Mancanza di pulizia iniziale: è fondamentale eseguire sempre una pulizia profonda della zona perioculare e delle ciglia prima del trattamento, utilizzando l’apposita mousse detergente priva di oli. Questo passaggio è più importante di quanto sembri: è essenziale che le ciglia siano prive di tracce di trucco, sporco e oli, in modo che i prodotti della laminazione agiscano correttamente;
  • Errore nella scelta del pad: una misura del pad in silicone non è corretta può causare alcune imprecisioni; avrete una curvatura troppo evidente, se si è scelto un pad troppo piccolo rispetto alla lunghezza delle ciglia della cliente; viceversa, le ciglia non saranno sufficientemente sollevate, se il pad è troppo grande. Dovete sempre misurare preventivamente il pad, girando le ciglia in modo che raggiungano almeno la metà del pad stesso. In questo modo, abbiamo la certezza che sia adatto alla lunghezza delle ciglia naturali;
  • Uso eccessivo della colla: la colla è stata applicata in quantità diverse sulle ciglia; per questo motivo, si consiglia di lavorare per piccole porzioni di spazio, in maniera settoriale. In questo modo, la stesura della colla e, conseguentemente, la piega delle ciglia saranno uniformi su tutta la rima e non si avranno zone più incollate di altre;
  • Ondulazioni delle punte: succede quando le punte delle ciglia non sono state incollate perfettamente al pad in silicone; questo può causare una piega imperfetta delle ciglia, con le punte incrociate o con effetto ondulato in maniera diversa rispetto al resto del pelo. Per evitare questo errore, è necessario fissare perfettamente sul pad in silicone tutta la lunghezza delle ciglia dalla radice fino alla punta;
  • Mancanza di verticalità: le ciglia non sono state perfettamente verticalizzate e fissate al pad in silicone. L’operazione iniziale di fissaggio delle ciglia è importantissima per la buona riuscita del servizio di laminazione; in particolare, le ciglia piccole degli angoli interno ed esterno sono quelle più difficili da vedere e, quindi, da fissare. Per questo motivo, è necessario soffermarsi più a lungo su queste due zone dell’occhio, per assicurarsi di aver girato tutte le ciglia, anche le più minuscole;
  • Mancanza di parallelismo delle ciglia sul pad: il trattamento di laminazione delle ciglia serve non solo a verticalizzare le ciglia verso l’alto, dando l’idea di un occhio più aperto, ma ha anche lo scopo di rimettere in ordine le ciglia che crescono in maniera disordinata o incrociate. Per questo, è necessario fissare le ciglia perfettamente dritte e parallele tra loro;
  • Direzione differenti delle ciglia: questo avviene se non si pettinano correttamente le ciglia sul pad in silicone, in base alla morfologia dell’occhio. Su un occhio stretto e piccolo, il consiglio è quello di effettuare una laminazione verso l’alto per aprire lo sguardo; su un occhio grande e rotondo, è preferibile fare una laminazione verso l’esterno per cercare di allungare l’occhio; per ottenere questo risultato, uncinetto e pettinino sono fondamentali e devono essere utilizzati in modo più preciso possibile;
  • Mancanza di omogeneità del prodotto: è necessario applicare la stessa quantità di prodotto su tutte le ciglia, dall’angolo interno a quello esterno dell’occhio, in modo da migliorare il risultato finale, rendendo il lavoro più preciso;
  • Calcolo errato dei tempi di posa: è fondamentale calcolare al secondo i tempi di posa di ogni singolo prodotto sulle ciglia, rispettando i criteri di valutazione per ottenere un risultato ottimale. Il consiglio che posso dare è utilizzare un cronometro, in modo da essere sempre precisi con i tempi.

Ulteriori errori post laminazione delle ciglia

Errori nella laminazione alle ciglia possono riscontrarsi anche in seguito al trattamento e consistono in:

  • Mancanza di regole post trattamento, nel caso in cui le ciglia siano entrate a contatto con acqua; al termine del trattamento, è sempre necessario fornire alla cliente le regole d’oro per le prime 24 ore post laminazione, che sono le più critiche per la riuscita ed il mantenimento nel tempo del nostro lavoro: la cliente non deve effettuare sauna e bagno turco e deve stare il più possibile lontana da fonti di calore ed umidità, perché l’acqua vanifica l’effetto dei prodotti di laminazione, riportando le ciglia alla posizione originale. Anche le lacrime sono acqua, pertanto deleterie per la buona riuscita del nostro lavoro. Ma come far sì che una cliente non lacrimi? È impossibile, perché alcune clienti sono più sensibili di altre al patch e, purtroppo, questo non è prevedibile. Tenete sempre a portata di mano una carta assorbente per asciugare immediatamente le lacrime che possano comparire durante il lavoro;
  • Movimenti errati e veloci per staccare le ciglia: è fondamentale il movimento per staccare le ciglia dal pad in silicone. Può capitare che, dopo un lavoro eseguito in maniera impeccabile, una volta staccate, le ciglia abbiano perso la piega. Questo può avvenire perché sono state staccate con movimenti errati dal pad: quando si staccano le ciglia dal bigodino, non si devono mai fare movimenti troppo energici o a scatti e, soprattutto, non si deve avere fretta. I movimenti devono essere delicati e lenti. L’utilizzo del prodotto numero 4 Moisturising Serum svolge una tripla azione: eliminazione del Bonding Gel (Colla), eliminazione  della tinta e nutrizione massima delle ciglia dopo il trattamento. Piccolissimi movimenti circolari mentre si stende il siero idratante contenente acido ialuronico, pantenolo e cheratina aiutano a far staccare piano piano le ciglia maniera non invasiva;
  • Mancanza di pulizia finale: l’operatrice non deve lasciare residui di tinta o di prodotti per la laminazione sulle ciglia; le fasi di pulizia finale sono fondamentali per completare il trattamento ed ai fini di una foto pubblicitaria, importantissima per farci conoscere da potenziali clienti. Inoltre, è indispensabile per evitare fastidi o irritazioni alla cliente. Non abbiate fretta nel finire il trattamento.

Ragazze e ragazzi, vi invito a prendere con serietà questo lavoro, perché, a prescindere dalle apparenze, non è facile, soprattutto per gli innumerevoli danni che si potrebbero causare.

Quando decidete di seguire un corso dedicato, scegliete con accuratezza l’azienda e il Master.  Se, invece, volete sottoporvi ad un trattamento di laminazione ciglia, permanente ciglia oppure extension ciglia, assicuratevi di avere davanti un vero professionista.

Potrebbe piacerti...